Mercoledì 19

Picket-line-readers-Kheel-Center

MERCOLEDÌ 19

 

ore 18

presentazione di

È solo l’inizio. Rifiuto, creatività e affetti nel lungo ’68 (Ombre Corte)

con i curatori Ilaria Bussoni e Nicolas Martino, Augusto Illuminati, Lidia Riviello, Paolo Virno.

 

Quali rotture ha determinato il ’68 e in che misura alcune di queste continuano a risuonare ancora oggi? il rifiuto del lavoro, la trasformazione radicale delle relazioni tra i sessi e le generazioni, la questione del sapere e delle sue istituzioni, il privato che sfonda la porta di casa e si fa politico, la creatività come strumento di lotta, … Rileggere un anno la cui durata è superiore a un decennio non è l’occasione per commemorarlo, ma per cogliere il presente nel quale viviamo. Ne discutiamo a partire da un testo a più voci.

 

ore 19,30

presentazione di

Extracittà (Dinamopress), Miserie e splendori dell’urbanistica (DeriveApprodi) e R/Home (Bordeaux ed.)

con Giorgio de Finis, Irene Di Noto, Rossella Marchini, Enzo Scandurra, Alessandro Torti

 

La trasformazione della città non è un processo neutro né per esperti ma interroga i processi di gentrification e le emergenze sociali, i conflitti tra privatizzazione dello spazio pubblico e il diritto alla città. Ne discutiamo a partire da tre libri che affrontano la questione da punti di vista diversi: Extracittà, un’autoinchiesta sugli spazi sociali a Roma, R/home sull’emergenza abitativa, e miserie e splendori dell’urbanistica sulla mutazione neoliberale della pianificazione urbana.

 

ore 22

concerto Ayahuasca 
Ska reggae jazz